Nuova amministrazione: ma ci fate o ci siete? Richieste dei cittadini inascoltate

Nuova amministrazione: ma ci fate o ci siete? Richieste dei cittadini inascoltate

Nuova amministrazione: ma ci fate o ci siete? Richieste dei cittadini inascoltate

Ci risiamo, speravamo che questa fosse un’amministrazione nuova, aperta, con un approccio completamente diverso da “quegli altri” e invece siamo alle solite.

Questa amministrazione è stata eletta sotto le insegne di Bene comune, delle associazioni e delle forze progressiste che davvero, volevano cambiare questa città. Noi poveri cittadini ci volevamo credere, DOVEVAMO CREDERCI.

In realtà già all'epoca puzzava qualcosa, dall'appoggio esterno dell’ UDC-PD di Iris Volante, alla presenza occulta del Fu Maruccio ma, si guardava oltre e si sperava in un reale cambiamento.

Sognavamo una città diversa, piena di piste ciclabili, più vivibile e attenta agli ultimi. Orgogliosa della sua storia e proprio per questo fortemente volta a far conoscere i propri tesori, culturali e naturali.

E invece nessuna risposta ai nostri input, agli sforzi che comuni cittadini hanno fatto per portare avanti proposte e progetti con il solo scopo di migliorare la nostra amata Cassino.

Queste sono le domande protocollate a cui non abbiamo ricevuto la benché minima risposta.

Siamo stati ignorati, punto. Non esistiamo.

  • 30 aprile 2013:    richiesta istituzione registro tumori
  • 8 maggio 2013:   richiesta copia bilancio consuntivo 2012
  • 28 maggio 2013: richiesta di adesione progetto "decoro urbano"
  • 14 giugno 2013:  osservanza della legge nr 10 del 14 gennaio 2013                                                                                                (obbligo dei comuni di porre in dimora un albero per ogni bambino nato)
  • 14 giugno 2013:   regolamento delle aree verdi pubbliche e private
  • 15 giugno 2013:   richiesta consumi energetici comune di Cassino
  • 09 ottobre 2013: interrogazione sullo smaltimento dei rifiuti
  • 16 gennaio 2014: richiesta di monitoraggio della qualità delle acque di depurazione.

Nessuna risposta!! E credeteci, altre sono state le proposte non protocollate, ma sono sempre andate a perdersi tra le carte e la burocrazia.

Potevano immediatamente informatizzare tutto il comune, rendere tutto più agevole per il cittadino e risparmiare tanti soldi ma, oltre alla manifesta incompetenza è venuta a galla la mancanza di idee e di passione, e sono emersi i vecchi metodi patronali, da notabili. La distanza con i cittadini è immensa; noi si sperava in una ventata di democrazia e invece nell'aria c’è solo un olezzo insopportabile, la puzza della vecchia politica, rinchiusa nei palazzi, che prende decisioni e non coinvolge mai i veri padroni del Comune, i cittadini.

Il MOVIMENTO PER CASSINO A 5 STELLE non è più disponibile a tollerare questo atteggiamento. Questi signori hanno perso quel briciolo di credibilità che avevano. Nessuno ha più la nostra fiducia. I cittadini si faranno stato ed entreranno nelle istituzioni per portare il virus della democrazia in un posto dove ormai non se ne ha più traccia.

Per una Cassino a cinque stelle #vinciamonoi

Related Articles

Close
Close

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Close

Close